Statuto dell'Associazione

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE

CARNEVALE FOIANO DELLA CHIANA

COSTITUZIONE - SEDE SOCIALE - DURATA

Articolo 1

1.1 E’ costituita l’associazione denominata

"ASSOCIAZIONE CARNEVALE FOIANO DELLA CHIANA".

1.2 L'associazione ha sede legale in Foiano della Chiana (AR) Via Dante Alighieri 33, 35, 37, 39 e 41. L'organo amministrativo potrà istituire e decidere il trasferimento di una o più sedi amministrative purchè nell'ambito del territorio dello stesso Comune.

1.3 La durata dell’associazione è illimitata e la stessa potrà essere sciolta solo con delibera dell’Assemblea degli associati appositamente convocata e con le modalità previste al successivo articolo 14.

SCOPI

Articolo 2

2.1 L’associazione ha per scopo la promozione della cultura e dell’arte della cartapesta nell'ambito del Carnevale di Foiano della Chiana, finalizzate alla costruzione di carri allegorici carnevaleschi ed all’organizzazione di manifestazioni culturali ed artistiche aventi funzione di sviluppo e crescita dell’espressione del Carnevale.

2.2 L’associazione non ha scopo di lucro e ha l’esclusivo perseguimento di finalità di solidarietà sociale. L’associazione dovrà sempre mantenersi apolitica e aconfessionale.

SOCI

Articolo 3

3.1 All’associazione possono aderire tutti gli uomini e le donne, le Istituzioni, gli Enti, le società che ne accettino gli articoli dello Statuto e dei regolamenti interni, che condividano gli scopi dell’associazione e contribuiscano all’attività dell’associazione mediante il versamento in denaro di una quota associativa annua fissata dal Comitato di gestione annualmente.

3.2 L'adesione all'associazione è a tempo indeterminato e non può essere disposta per un periodo temporaneo, fermo restando in ogni caso il diritto di recesso. La qualità di socio non è trasmissibile. L’ammissione è deliberata dal Comitato di Gestione su domanda scritta del richiedente.

3.3 I soci si distinguono in 3 (tre) tipologie:

a) Soci ordinari: coloro che hanno chiesto e ottenuto la qualifica di socio ordinario al Comitato di Gestione.

La richiesta per essere ammessi alla qualifica di socio ordinario deve essere presentata al Presidente dal richiedente aspirante socio ordinario ed essere avallata per iscritto dalla Giunta Esecutiva. I soci ordinari hanno diritto di voto e sono eleggibili alle cariche sociali. I soci ordinari si impegnano a pagare, per tutta la permanenza del vincolo associativo, la quota di adesione stabilita annualmente dal Comitato di Gestione. I soci ordinari prestano gratuitamente la loro collaborazione per il raggiungimento degli scopi statutari senza aver diritto ad alcun compenso.

b) Soci aderenti: coloro che intendono aderire alle finalità associative, senza diritto di voto e senza la possibilità di essere eletti alle cariche sociali. La richiesta per essere ammessi alla qualifica di socio aderente deve essere presentata al Presidente dal richiedente aspirante socio aderente ed essere avallata per iscritto da almeno due soci ordinari. Qualora la richiesta non sia accompagnata dall’avallo di almeno due soci ordinari il Comitato di Gestione rifiuterà l’ammissione alla qualifica di socio aderente. I soci aderenti possono partecipare alle assemblee dell’associazione come uditori, senza diritto di partecipare alla discussione. I soci aderenti si impegnano a pagare, per tutta la permanenza del vincolo associativo, la quota di adesione stabilita annualmente dal Comitato di Gestione. I soci aderenti prestano gratuitamente la loro collaborazione per il raggiungimento degli scopi statutari senza aver diritto ad alcun compenso.

c) soci onorari: persone, enti o istituzione che per decisione dell'assemblea, su proposta motivata e scritta del comitato di gestione, si siano rese benemerite verso l'associazione. I soci onorari sono esonerati dal pagamento della quota associativa, non hanno diritto di voto, non possono essere eletti alle cariche sociale, possono partecipare alle assemblee anche partecipando attivamente alla discussione."

3.4 Per il conseguimento degli scopi l’associazione si avvarrà dei seguenti mezzi: quote sociali; versamenti volontari dei soci o di terzi; contributi dagli enti locali ed altri; ricavi da iniziative varie sociali.

ORGANI SOCIALI

Articolo 4

4.1 Gli organi dell’associazione sono:

a) Assemblea degli associati

b) Comitato di gestione;

c) Giunta esecutiva;

d) Collegio dei revisori dei conti

e) Collegio dei probiviri

4.2 Tutte le cariche sono gratuite.

ASSEMBLEA

Articolo 5

5.1 L’Assemblea degli associati è costituita da tutti gli iscritti all’associazione ed è convocata in sessioni ordinarie e straordinarie, in prima e in seconda convocazione. L’assemblea rappresenta l’universalità degli associati e le deliberazioni da essa legittimamente adottate obbligano tutti gli associati, anche se assenti o dissenzienti.

5.2 L’Assemblea generale dei soci ordinari viene convocata dal Presidente del Comitato di gestione una volta all’anno entro 4 (quattro) mesi dalla chiusura dell’esercizio per l’approvazione del bilancio consuntivo e preventivo accompagnati da una relazione illustrativa. L’Assemblea può altresì essere convocata ogni qualvolta il Comitato di gestione lo ritenga necessario o quando ne sia fatta richiesta dal collegio dei Revisori o da almeno 1/10 (un decimo) dei soci ordinari.

5.3 L’Assemblea in sede ordinaria, in prima convocazione delibera validamente con la presenza di almeno il 50% (cinquanta per cento) dei soci ordinari e in seconda convocazione qualunque sia il numero dei presenti. L’Assemblea in sede straordinaria e per modificare lo statuto delibera con la maggioranza dei 2/3 (due terzi) dei soci ordinari, sia in prima che in seconda convocazione. Lo scioglimento dell'associazione è deliberato dall'assemblea in sede straordinaria con il voto favorevole di almeno i 3/4 (tre quarti) degli associati, sia in prima che in seconda convocazione.

5.4 Hanno diritto di intervenire all’Assemblea tutti i soci ordinari in regola con il pagamento delle quote di associazione e risultanti dal libro degli associati, oltre al membro eletto dal Comune. Il Presidente presiede l’Assemblea e ne controlla la validità. Il Segretario redige il verbale che viene sottoscritto dal Presidente e dal Segretario stesso. Il verbale di Assemblea viene trasmesso al Comitato di gestione.

5.5 L'assemblea su proposta della Giunta esecutiva, avallata dal Comitato di gestione, può nominare un Presidente Onorario.

L'Associazione può avere solo un Presidente Onorario in carica.

COMITATO DI GESTIONE

Articolo 6

6.1 Il Comitato di gestione è formato :

- da n. 32 (trentadue) membri eletti dall’assemblea fra i soci ordinari;

- da n. 1 (uno) membro eletto dal Consiglio Comunale di Foiano della Chiana;

- dal Presidente Onorario, se nominato.

Possono essere eletti tutti i soci ordinari in regola con le norme statutarie, con i versamenti e che abbiano compiuto 18 (diciotto) anni di età. Colui che perde la qualità di socio decade da qualsiasi carica.

6.2 I Consiglieri durano in carica 3 (tre) anni e possono essere rieletti. Il Comitato di gestione elegge tra i suoi membri il presidente, il vicepresidente e il tesoriere. Il vicepresidente sostituisce il presidente in caso di assenza o di impedimento. Qualora durante il corso del mandato vengano a mancare uno o più consiglieri il Comitato di gestione o il Comune per quanto gli compete, provvederanno alla sostituzione attingendo alla lista elettorale votata in occasione dell’ultima assemblea. Nel caso in cui la lista fosse esaurita il Comitato provvederà alla convocazione dell’Assemblea per le nomine. I Consiglieri subentranti in carica vi permangono fino alla scadenza del periodo che sarebbe spettato di diritto ai membri sostituiti. Il Comitato si riunisce almeno 2 (due) volte all'anno per la predisposizione dei bilanci preventivo e consuntivo ed ogni volta che le esigenze dell'associazione lo richiedano, per decisione del Presidente oppure su richiesta motivata di 1/3 (un terzo) dei suoi componenti oppure su richiesta motivata di almeno 1/5 (un quinto) dei soci ordinari.

6.3 La convocazione del Comitato avviene mediante comunicazione del presidente almeno 5 (cinque) giorni prima della riunione, contenente l'indicazione di data, ora, luogo e ordine del giorno della riunione. In casi eccezionali e di particolare urgenza, la convocazione può avvenire per via telefonica, o altro metodo di comunicazione purchè sia documentabile l’avvenuto avviso.

6.4 Il Comitato predispone ed approva tutti i Regolamenti, ad eccezione di quelli inerenti le gare dei carri e delle mascherate, che sono demandati alla conferenza, presieduta dal Presidente dell’associazione carnevale e composta dai Presidenti dei cantieri. Il Comitato approva la relazione previsionale e programmatica delle attività sociali che viene presentata entro il 30 Ottobre di ogni anno, su proposta della Giunta Esecutiva di concerto con il Tesoriere.

6.5 Il Comitato delibera validamente con l’intervento di almeno la metà dei suoi componenti. Le deliberazioni sono prese a maggioranza di voti. In caso di parità di voti prevale il voto del Presidente. Le delibere del Comitato sono inappellabili.

6.6 Al Comitato sono conferiti i più ampi poteri per la gestione ordinaria e straordinaria dell’associazione compresi quelli di provvedere all’acquisto e alla trasformazione di beni immobili, alla loro eventuale alienazione o all’affitto in tutto o in parte, all’accettazione di donazioni o lasciti di qualsiasi genere e tutte le maggiori facoltà dirette al raggiungimento del fine statutario, tra cui quella di fissare eventuali compensi, di avvalersi dell’opera di esperti e fissare la quota sociale."

GIUNTA ESECUTIVA

Articolo 7

7.1 Il Comitato di gestione, su proposta del Presidente, nomina tra i suoi membri una Giunta Esecutiva, formata da un minimo di 3 (tre) ad un massimo di 5 (cinque) membri. La Giunta Esecutiva è presieduta dal Presidente del Comitato di gestione ed ha il compito di provvedere all’attuazione delle delibere approvate dal Comitato, nonché di operare in ogni altro settore a cui fosse a ciò delegata dal Comitato. Alle riunioni della Giunta Esecutiva vengono invitati il Segretario, il Tesoriere ed il Direttore Artistico. La Giunta risponde del proprio operato al Comitato e nell’ambito degli stanziamenti approvati dal Comitato stesso, può attribuire compensi a persone che rivestono particolari incarichi.

PRESIDENTE

Articolo 8

8.1 Il Presidente dell’associazione è il Presidente del Comitato di gestione. Il Presidente ha la rappresentanza legale dell’associazione di fronte ai terzi ed in giudizio per tutte le operazioni occorrenti al funzionamento dell’associazione secondo il proprio scopo statutario.

8.2 Sono compiti del Presidente: convocare e presiedere il Comitato di Gestione; convocare e presiedere l’Assemblea dei Soci; condividere con il tesoriere il bilancio consuntivo; condividere con il tesoriere il bilancio preventivo; sovrintendere alla gestione amministrativa ed economica dell'associazione; sottoscrivere tutti gli atti amministrativi compiuti dall’associazione; aprire e chiudere conti correnti bancari e postali; conferire ai soci procura speciale per la gestione di attività varie, previa approvazione del Comitato di Gestione; nel caso in cui lo ritiene necessario, può delegare i soci ordinari allo svolgimento di particolari compiti amministrativi; coadiuvare la Giunta Esecutiva nella predisposizione della relazione previsionale e programmatica delle attività sociali che viene presentata entro il 30 Ottobre di ogni anno.

COLLEGIO DEI REVISORI

Articolo 9

9.1 All’Assemblea spetta la nomina di un Collegio dei Revisori costituito da tre membri effettivi e due supplenti eletti ogni tre esercizi. I Revisori devono accertare la regolare tenuta della contabilità dell’associazione e a tale scopo potranno procedere in qualsiasi momento ai relativi atti di controllo, di revisione e di ispezione.

COLLEGIO DEI PROBIVIRI

Articolo 10

10.1 Tutte le eventuali controversie sociali tra gli associati e l’associazione od i suoi organi o i membri dei suoi organi saranno sottoposte, con esclusione di ogni altra giurisdizione, alla competenza di 3 (tre) probiviri da nominarsi dall’Assemblea su una rosa di n.5 (cinque) nominativi proposti dal Presidente di concerto con i Presidenti delle Associazioni Cantieri di Foiano. I Probiviri dureranno in carica 3 (tre) anni, saranno rieleggibili e giudicheranno exbono ed aequo senza formalità di procedere. Il loro lodo sarà inappellabile.

SEGRETARIO

Articolo 11

11.1 Il Comitato di Gestione nomina fra i suoi membri un segretario. Il segretario compila i verbali delle riunioni del consiglio, attende alla corrispondenza ed all'archivio, coadiuva il presidente nella gestione e nell’organizzazione della vita associativa, tiene aggiornato il libro degli associati. Funge da Segretario del Comitato e dell’Assemblea, firma i verbali insieme al Presidente.

TESORIERE

Articolo 12

12.1 Il Comitato di Gestione nomina fra i suoi membri un tesoriere. Al Tesoriere spetta: tenere la contabilità; emettere mandati di pagamento, firmati dal Presidente; predisporre lo schema di bilancio preventivo e consuntivo di concerto con il Presidente, che verrà sottoposto al Comitato di gestione e al Collegio dei Revisori dei conti; tenere la cassa; prendere in consegna i beni mobili ed immobili del fondo; tenere aggiornati i libri degli inventari; coadiuvare la giunta Esecutiva nella predisposizione della relazione previsionale e programmatica delle attività sociali che viene presentata entro il 30 Ottobre di ogni anno.

DIRETTORE ARTISTICO

Articolo 13

13.1 Il Direttore Artistico, se nominato, è il responsabile del settore artistico, culturale dell’associazione, ed è il garante delle attività promosse dall’associazione, tali da rientrare tra gli scopi prefissi nel presente statuto.

13.2 Il Direttore Artistico è nominato dal Comitato di Gestione su proposta del Presidente che ne stabilisce i compiti e dura in carica per la durata del mandato del Presidente. Non è necessariamente socio dell’associazione, partecipa alle riunioni, quando richiesto, senza diritto di voto. La nomina decade con la cessazione del Presidente.

SCIOGLIMENTO

Articolo 14

14.1 Lo scioglimento dell’associazione è deliberato dall’assemblea con le maggioranze di cui all'articolo 5.3 del presente atto. In caso di scioglimento il patrimonio dell’associazione verrà devoluto all’Amministrazione Comunale la quale dovrà destinarlo ad altra associazione che abbia gli stessi fini previsti dall’articolo 2 dello Statuto.

BILANCIO

Articolo 15

15.1 Gli eventuali avanzi di gestione alla fine di ogni esercizio potranno essere erogati entro l’esercizio successivo purché destinati ai fini dell’associazione a norma dell’articolo 2.

15.2 Gli esercizi sociali hanno la durata dal 1 gennaio al 31 dicembre di ogni anno.

15.3E’ assolutamente vietato distribuire anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione nonchè fondi, riserve o capitale durante la vita dell'associazione, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge.

Chi Siamo - Il Comitato

L’Associazione Carnevale Foiano della Chiana (organismo senza scopo di lucro), seppur operando dagli anni ’60, si è costituita in via ufficiale dotandosi di Statuto nel 1992 con l’obiettivo...

Organigramma

Giunta Esecutiva 2013/2016  Massimo Di Chiara Presidente  Marco Giramondi ...

Eventi


Warning: array_walk() expects parameter 2 to be a valid callback, no array or string given in /home/web/www.carnevaledifoiano.it/www/agenda/lang/lang_ITA.php on line 4
Agosto 2017
 L  M  M  G  V  S  D
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31

News

Carnevale di Foiano: l’estate si festeggia con colori e musica

Sabato 24 giugno torna il tradizionale appuntamento con il carnevale estivo Carnevale di Foiano: l’estate si festeggia con colori e musica In...

Carnevale sotto le Stelle e Dj's for Children

"Non possiamo sempre fare grandi cose nella vita, ma possiamo fare piccole cose con grande amore". Con questa frase di Madre Teresa di Calcutta,...

Corcorso Fotografico "Foiano città del Carnevale 2017"

Classifica Concorso Fotografico "Foiano città del Carnevale 2017" - 1° Premio a Maria Cristina Pasta - 2° Premio a Valeria Crociani...

Carnevale di Foiano 2017 si cala il sipario

Dopo il verdetto di ieri sera è giunto il momento dei saluti, dei ringraziamenti e soprattutto dei complimenti ai 4 cantieri e alle 4 mascherate...

I Nottamboli trionfano al Carnevale 2017, ai Rusitici la mascherata

E' stato il cantiere dei Nottambuli con il carro '...e Carnevale sia!' a vincere la 478esima edizione del Carnevale più antico d'Italia FOIANO...

Fotogallery